Conoscere se stessi per migliorare la nostra vita

Conoscere se stessiBreve articolo su come una persona può cambiare la propria vita migliorando l’autostima, e tutto questo avviene se si è in grado di conoscere se stessi.

La società, almeno dal punto di vista sociologico, è un gruppo di persone dotate di svariati livelli di autonomia, relazione ed organizzazione che interagiscono per perseguire uno o più obiettivi comuni.

Sebbene, nel corso dei secoli, molti siano stati gli autori che hanno dibattuto sulla vera “essenza” dell’uomo, più o meno tutti si possono ritenere concordi su un aspetto, ossia, che conoscere di se stessi è la chiave che può portare a una più proficua convivenza fra gli essere umani e al vivere la propria vita in maniera dignitosa e completa.

Tutto deve partire da noi stessi, è fondamentale avere la padronanza della propria vita e delle proprie scelte; un concetto, questo, che sembra elementare e semplice ma che tante volte non è assolutamente garantito. Ci sono situazioni in cui, l’essere umano si fa “schiacciare” dal peso di condizionamenti, pregiudizi e moralismi che, di fatto, inibiscono la manifestazione di un comportamento sano e libero.

Conoscere se stessi è il primo passo per giungere al miglioramento comportamentale individuale e, di conseguenza, collettivo. Affinché ciò avvenga è opportuno fare appello alle giuste dosi di coraggio e determinazione.

Bisogna, infatti, riuscire a guardare in faccia se stessi, a riconoscere i propri limiti e le proprie potenzialità, e individuare i punti forti. L’obiettivo che tutti dobbiamo porci è quello del raggiungimento della self leadership (essere leader di noi stessi). Per costruire la self leadership, bisogna intervenire su alcuni aspetti della nostra personalità: l’aspetto razionale, che comprende l’autoconsapevolezza.

Bisogna scoprire i propri talenti, investire su questi e attuarli, per costruire qualcosa di positivo. Processo, quest’ultimo, che non deve mai ritenersi concluso ma sempre aperto a nuove possibilità e in continuo mutamento; l’aspetto emotivo, in quanto bisogna “sentire” come propri i progetti designati, questo rafforza la motivazione che è la spinta ad agire più preziosa che si possa avere ed influisce positivamente anche sulla componente della determinazione.

Quando ci capita di essere preda del senso d’inadeguatezza o ansia, è proprio in quel momento che bisogna far appello ai nostri punti di forza, viverli e sentirli nostri ci può aiutare ad acquisire fiducia in noi e nelle nostre capacità; l’aspetto psicologico, quello che riguarda l’autostima.

Sentire di potercela fare, di essere all’altezza e di essere in grado di dirigere la nostra vita, essere orgogliosi di noi stessi in caso di successo ed essere forti dopo un fallimento o un’esperienza negativa.

L’autostima è il rispettarsi come persona. E questa è alla base della self leadership, non possiamo essere leader di noi stessi se non proviamo autostima nei nostri confronti!

Ovviamente per giungere a un livello ottimale di autostima occorre tanta dedizione ma se il premio è riuscire a conoscere se stessi, allora possiamo concludere che vale la pena provarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *